Torna all'elenco dei libriPensare con i piedi

Einaudi, pp 216, traduzione di Glauco Felici, .5,15

Gli eroi picareschi del calcio, l'Argentina dei padri della patria, le magiche visioni dell'adolescenza: tre mondi all'apparenza distanti che propongono insieme i prodigi dell'immaginario privato di Soriano e la storia vera e sofferta del suo Paese. Come nella prima parte del libro, in cui l'autore rivive i tempi felici ed eroici del suo passato di centravanti e racconta - lui ragazzino di dieci anni - l'impossibile partita con gli inglesi delle Falkland o quella ben pi leggendaria tra socialisti e comunisti della terra del Fuoco. L'epoca peronista ritorna nella seconda parte, vista attraverso gli occhi di un bambino all'ombra dell'orgogliosa figura paterna, antiperonista ed eterno perdente. nell'ultima sezione del volume Soriano recupera storie e personaggi del passato e propone ancora una partita di calcio: quella del mondiale fantasma del 1942 tra tecnici nazisti, operai italiani antifascisti e indios Mapuches.
Mondi e voci diversi legati insieme dalla forza della memoria che ingigantisce ogni cosa e dalla straordinaria scrittura di Soriano: caustica, nostalgica, ricca di ironia.

index